Milano, a 5 anni da fine Expo Fondazione Triulza studia il futuro

Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 4 nov. (askanews) - A cinque anni della fine di Expo, in questo periodo complesso per la pandemia, Fondazione Triulza cerca di ragionare sul futuro con un convegno online che intende mettere al centro giovani, sostenibilità, Europa e innovazione sociale. Domani, a partire dalle 9:30, sono infatti in programma incontri virtuali sul tema "5 anni da Expo Milano-Lo sguardo al futuro", cui partecipa anche l'assessore comunale alle Politiche sociali e abitative Gabriele Rabaiotti. La giornata, tappa di avvicinamento alla seconda edizione del Social Innovation Campus del prossimo febbraio, è organizzata da Fondazione Triulza che ha attivato la sua rete di fondatori e partner della società civile per progettare il futuro dialogando con le istituzioni, gli i soggetti coinvolti nel progetto Mind e i partner del Social Innovation Campus, con due focus principali: le nuove generazioni e l'impatto sociale. Tra gli altri intervengono Stefano Arduini, direttore Vita non profit, Paolo Petracca, vicepresidente di Fondazione Triulza e coordinatore del Forum del Terzo settore, Arianna Censi, vicesindaco della Città Metropolitana di Milano, Pietro Romano, sindaco di Rho, Massimo Minelli, presidente di Fondazione Triulza, Giuseppe Bruno, presidente del Consorzio CGM, Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia. L'assessore Rabaiotti interverrà intorno alle ore 10:30 sul tema "Tre step verso il futuro. Valori, territori, voci: dalle istituzioni l'avvio per la costruzione partecipata della Carta dei valori di Mind". Fondazione Triulza e la sua rete di 69 organizzazioni del Terzo Settore e dell'Economia Civile, hanno continuato a lavorare sul sito dopo la fine dI Expo Milano per mantenere viva l'eredità dell'Esposizione Universale e contribuire con i propri valori, competenze e progettualità al progetto di sviluppo di una delle aree di rigenerazione urbana più grandi d'Europa: Mind Milano Innovation District.