Milano, 500 studenti a incontro con L. Segre su memoria e diritti

Red-Alp

Milano, 5 nov. (askanews) - Erano più di 500 gli studenti che questa mattina all'EcoTeatro di via Fezzan a Milano hanno partecipato all'incontro con la senatrice Liliana Segre sui temi della memoria e dei diritti. Lo ha comunicato il Municipio 6 che ha organizzato l'evento in collaborazione con il Liceo Marconi e l'associazione "Figli della Shoah".

"Oggi abbiamo gettato un seme per il futuro di tutti noi" ha commentato il presidente del Municipio 6, Santo Minniti, spiegando che "il dialogo tra centinaia di studenti del territorio e Segre è stato un momento di grandissima emozione che ha arricchito tutto il Municipio 6". "In giorni come questi, in cui solo parte del Senato ha approvato la proposta dell'onorevole di istituire una commissione contro i fenomeni di odio, e ignoti hanno lasciato nella notte sotto il Municipio 6 uno striscione con la firma di Forza Nuova contro questo evento, la presenza e la testimonianza di una donna che ha provato sulla propria pelle fin dove può spingersi la cattiveria umana lasceranno un ricordo indelebile in tutti noi" ha proseguito Minniti, concludendo "per questo la ringraziamo e siamo onorati di aver partecipato a questo incontro: Liliana Segre è l'umanità che non si arrende all'odio, un esempio per noi e per tutti gli studenti che oggi hanno potuto dialogare con lei".

Insieme con Liliana Segre, all'evento hanno partecipato don Gino Rigoldi di Comunità Nuova, il Presidente di Municipio 6 Santo Minniti, la docente di Diritto Costituzionale all'Università Statale di Milano Maria Elisa D'Amico e il docente di Storia Contemporanea all'Università Statale di Milano Marco Cuzzi. Al centro dei temi trattati, l'etica della responsabilità e il rapporto tra la Memoria e i diritti. Ad aprire l'evento, una performance teatrale dellaCompagnia Puntozero con i giovani detenuti dell'Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria.