Milano: accoltella la ex e minaccia di suicidarsi, arrestato

Lzp

Milano, 12 set. (askanews) - Ha tentato di sottrarsi all'arresto barricandosi in casa e minacciando di suicidarsi gettandosi dal balcone al terzo piano di una palazzina di Via Mecenate n.36, Tiziano Scalzo, l'uomo di 50 anni che in mattinata ha accoltellato all'addome la sua ex compagna, una ragazza romena di 30 anni con un figlio avuto da una precedente relazione. L'aggressione da parte di Scalzo è avvenuta nel cortile del palazzo dove abita la ragazza in viale Ungheria n.15. Il movente è probabilmente legato alla delusione per la recente separazione dalla ragazza. A dare l'allarme, chiamando una pattuglia di vigili di quartiere, è stata la portinaia dello stabile.

Dopo una trattativa durata oltre due ore a salvare l'uomo poco prima che si lanciasse nel vuoto è stato il neo-comandante dei vigili urbani di Milano, Marco Ciacci, insieme ad altri due agenti. Sul posto è intervenuto anche un mediatore dei carabinieri insieme a un nucleo del radiomobile. Scalzo è stato arrestato e condotto a San Vittore con l'accusa di tentato omicidio. La donna è stata sottoposta a un intervento chirurgico al Policlinico dove è ricoverata in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità