Milano, accoltella un amico durante una lite: arrestato

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

I carabinieri di San Giuliano Milanese hanno arrestato in flagranza di reato per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale S.H., 26 anni, nato in Ucraina, pregiudicato residente a San Donato Milanese. Nel pomeriggio di ieri i militari sono intervenuti in piazza Italia dove un cittadino aveva segnalato una lite in strada tra due giovani di cui uno armato di un coltello. Arrivati sul posto hanno accertato la presenza del 26enne, "ancora in forte stato di alterazione dovuta all'assunzione di sostanze alcoliche" che, alla vista dei militari, ha cercato di disfarsi subito del coltello gettandolo a terra e iniziando ad inveire contro di loro con minacce e cercando anche di colpirli con calci e pugni.

L'uomo è stato bloccato grazie all'intervento anche di un’altra pattuglia e portato in caserma. Dal racconto della vittima e dalle testimonianze acquisite i carabinieri hanno potuto ricostruire che, poco prima del loro arrivo, il giovane, al culmine di una lite, "scaturita da futili motivi", aveva inferto con un coltello da cucina un colpo al collo, al braccio sinistro e alla schiena ad un suo amico e compagno di lavoro V.R. di 27 anni, muratore, incensurato, trasportato in codice giallo - cosciente e non in pericolo di vita - all'ospedale di Vizzolo Predabissi.

I due amici, vista l’abbondante nevicata, non erano potuti a dare a lavoro ed hanno deciso di vedersi a casa della vittima dove, "dopo avere bevuto varie birre", hanno iniziato a litigare, lite proseguita poi in piazza Italia. L'arma, un coltello di circa 34 centimetri è stato rinvenuto a terra e sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato portato in carcere in attesa della convalida.