Milano: aggredisce donna con coccio di vetro, bengalese arrestato

Attimi di panico quest’oggi a Milano, tra Brera e Moscova, dove una donna di 64 anni è stata aggredita da uno sconosciuto per motivi ancora da chiarire.

La donna, portata in codice rosso all’ospedale Niguarda del capoluogo lombardo, è rimasta gravemente ferita dopo essere stata colpita da un 31enne bengalese con un coccio di bottiglia. L’uomo, regolare ed incensurato, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. La donna non sarebbe in pericolo di vita, le ferite riportate tra braccia, clavicola, collo e testa sono stati suturati dai medici che l’hanno presa in cura. Secondo quanto ricostruito l’aggressore, che risulta essere in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno, è stato fermato da alcuni passanti che riuscendo a trattenerlo sul posto, hanno chiamato la polizia permettendone l’arresto.

Secondo quanto ricostruito dall’Ansa, sembrerebbe che il bengalese nella sera di domenica avesse ricevuto delle cure a Lampugnano dopo aver litigato con un connazionale e, accompagnato all’ufficio immigrazione a causa del permesso di soggiorno scaduto ma in via di rinnovo, avrebbe passato la notte in Questura. Nella mattina di lunedì l’uomo avrebbe dato dei segni di disagio ed è stato trasportato dal 118 al Fatebenefratelli dove però, non è chiara la dinamica, dopo poco tempo hanno perso le sue tracce.