Milano, accoltella 6 persone al centro commerciale: un morto

(Adnkronos) - Un 46enne ha accoltellato sei persone in un centro commerciale di Milanofiori ad Assago nell'hinterland di Milano. L'aggressore ha agito dopo aver preso un coltello da un espositore all'interno del supermercato Carrefour. Il 46enne, italiano incensurato, da un anno è in cura per una forte crisi depressiva.

A quanto apprende l'Adnkronos è morto un ragazzo, un dipendente del supermercato, trentenne di origine sudamericana. Era stato soccorso dai sanitari del 118 già in arresto cardiocircolatorio. Subito sottoposto a manovre di rianimazione, era stato trasportato all'ospedale Humanitas di Rozzano. La gravità delle ferite al torace e all'addome, però, era tale che poco dopo il ricovero ha perso la vita.

"Siamo profondamente addolorati nell'apprendere del decesso di un nostro dipendente" scrive in una nota Christophe Rabatel, amministratore delegato di Carrefour Italia. "Ci stringiamo attorno alla sua famiglia, con cui siamo in contatto per esprimere il nostro cordoglio".

Il 46enne ha colpito con un coltello due dipendenti, uno poi è morto, e quattro clienti che stavano facendo la spesa.

Tra i feriti anche il calciatore del Monza Pablo Marì. Ferite anche due donne, una 72enne colpita alla mano, trasportata in codice giallo al San Gerardo di Monza, e una 81enne, che è stata soccorsa sul posto.

Sono intervenuti l'elisoccorso, tre automediche e sei ambulanze. Presenti i carabinieri di Corsico.

"Al momento si esclude una matrice fondamentalista", riferiscono gli investigatori, aggiungendo che "la posizione del 46enne, verosimilmente affetto da disturbi psichici, è attualmente al vaglio dell’autorità giudiziaria". Al momento l'uomo è piantonato nel reparto di psichiatria di un ospedale lombardo. Secondo i primi accertamenti, fanno sapere gli inquirenti pochi giorni fa era stato soccorso per essersi autoinferto ferite al volto e al cranio e portato in ospedale.