Milano: al via lavori riqualificazione via Benedetto Marcello

Lzp

Milano, 19 ago. (askanews) - Partono domani, martedì 20 agosto, i primi lavori per giungere alla riqualificazione di via Benedetto Marcello. Grazie a interventi di manutenzione, che dureranno circa tre mesi, l'area che ospita il mercato verrà rigenerata con la sistemazione dei marciapiedi e del parterre, il riordino degli spazi del mercato e la posa di nuovi alberi, a completamento e ripristino dei filari esistenti. Si tratta della prima fase di un percorso che intende riqualificare questo prezioso asse verde del quartiere, rendendolo più fruibile e sicuro.

"È il primo intervento serio di manutenzione del parterre dagli anni '80 ad oggi - dichiarano gli assessori Pierfrancesco Maran (Urbanistica) e Marco Granelli (Mobilità e Lavori pubblici) -. Un passo fondamentale verso una riqualificazione che in prospettiva vuole portare Benedetto Marcello ad assomigliare all'asse di via Morgagni. Il progetto si inserisce nell'ambito dei tanti interventi pubblici e privati in corso sull'asse piazza San Babila-via Padova e rappresenta un ulteriore passo nella rigenerazione delle piazze e dei luoghi al centro di quartieri, volta a migliorare la qualità dello spazio pubblico con più alberi, aree pedonali e moderazione del traffico".

I lavori sull'area del mercato si svolgeranno in due fasi, coinvolgendo prima una parte poi l'altra del parterre. Durante l'intervento le bancarelle del mercato ricadenti nell'area di cantiere verranno spostate in viale A. Doria, nel tratto tra piazzale Loreto e via Palestrina, per poi tornare su via Benedetto Marcello una volta completato l'intervento.

"Questo intervento - aggiunge l'assessora al Commercio e Attività produttive Cristina Tajani - mira a rendere più vivibile l'area per i pedoni, più sicuro e ordinato il parcheggio delle auto e più piacevole l'esperienza del mercato. Si tratta di un mercato storico, molto frequentato e apprezzato, e per questo, in accordo con gli operatori, abbiamo voluto migliorare la qualità dell'area e facilitare l'accessibilità agli spazi commerciali". (segue)