Milano: al via Salone Franchising, presenti 200 marchi

Lzp

Milano, 24 ott. (askanews) - Al via la 34esima edizione del Salone Franchising Milano, la manifestazione di riferimento in Italia per il mondo del franchising organizzata da Fandango Club, agenzia di live communication. Al taglio del nastro erano presenti Marco Moretti e Michele Budelli, rispettivamente Presidente e CEO di Fandango Club, Antonio Fossati, Presidente Salone Franchising Milano, Marco Coldani, Vice Presidente Confcommercio Milano-Lodi-Monza e Brianza, Italo Bussoli, Presidente Assofranchising, Mario Resca, Presidente Confimprese e Alessandro Ravecca, Presidente di Federfranchising.

"Siamo molto contenti di questa edizione del Salone che si avvia a raccontare sempre nuove storie. Una delle principali si chiama Ret@il Innovation Forum con cui abbiamo alzato lo zoom sul mondo del franchising per allargarlo a tutti i mondi collaterali che fanno l'insieme del mondo del retail", commenta Michele Budelli, Ceo Fandango Club.

Il Salone raccoglie quest'anno oltre 200 marchi, tra cui le principali catene distributive del commercio in affiliazione, per un totale di oltre 15mila visitatori attesi tra cui imprenditori e professionisti del settore, ma anche potenziali franchisee o semplici curiosi.

Ricco il programma della tre giorni fieristica che quest'anno offre ancora più occasioni di incontro e formazione sempre in chiave esperienziale e sfruttando un driver efficace come la gamification, e con una veste estetica e funzionale più fresca, fruibile e generalista, senza dimenticare la professionalità.

Confermata la F-SCHOOL: tanti incontri a tema pensati per chi si affaccia al mondo del franchising e tre DESK - Business Idea, Counseling e Finanziamenti - per incontri one-to-one con professionisti del settore. Infine F-MEETING, uno spazio riservato a chi già opera nel mercato del franchising con speech dedicati e incontri privati.

"I dati ci dicono che negli ultimi 6 anni il PIL è sceso del 7% circa mentre il settore del franchising è cresciuto del 5%, il che significa 12 punti percentuali di differenza, un dato che sottolinea come questo settore sia un'occasione per mettersi in proprio e fare business", dichiara Antonio Fossati, presidente Salone Franchising Milano.