Milano: alla Triennale il museo del Design rinnovato, mostra per il Salone

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 8 lug. (Adnkronos) – Da oggi il Museo del Design Italiano di Triennale Milano si presenta in una veste rinnovata ampliando gli approfondimenti per il pubblico, attraverso un ricco apparato di testi, didascalie, documenti e opere. L’obiettivo è offrire ai visitatori ulteriori contenuti e informazioni sugli oggetti esposti e di costruire un percorso di visita ancora più ricco e articolato, che risponda alle curiosità e agli interessi di pubblici diversi. "Il Museo del Design Italiano rappresenta un esempio unico di collezione pubblica che permette di veicolare il valore e l’importanza del design italiano a un pubblico molto ampio, non solo di addetti ai lavori", ha spiegato Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano.

Dopo aver dato nel 2019 un assetto permanente alla struttura espositiva del Museo, "abbiamo deciso di rinnovarlo ulteriormente. Abbiamo ampliato contenuti e approfondimenti, da una parte, attingendo allo straordinario patrimonio degli Archivi di Triennale e, dall’altra, consolidando e rafforzando la rete di donazioni e comodati. L’accessibilità è poi per noi un tema centrale e ha guidato le scelte nella impostazione di testi e apparati. L’obiettivo è rendere la narrazione del design italiano aperta e inclusiva".

L’arricchimento del percorso espositivo permette di evidenziare il ruolo centrale che Triennale ha avuto, fin dalla sua istituzione, nella definizione e nella messa in scena del design italiano, raccontandolo attraverso materiali grafici e fotografici relativi alle Esposizioni Internazionali, molto spesso inediti, provenienti dall’Archivio di Triennale Milano e frutto di nuove donazioni e comodati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli