Milano, aperto centro per test rapidi Trenno da 800 tamponi-giorno

Asa
·2 minuto per la lettura

Milano, 13 nov. (askanews) - Ha aperto ufficialmente questa mattina il 'Drive Through' al Parco Trenno di via Novara, a Milano, centro per tamponi rapidi e eventuali test molecolari per individuare il Coronavirus. Ad inaugurarlo sono stati il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana; il direttore generale dell'Ats di Milano, Walter Bergamaschi; il direttore generale dell'Asst Santi Paolo e Carlo, Matteo Stocco e il colonnello, Fabio Zullino. Fino a domani le postazioni sono riservate agli operatori della Polizia locale e della Protezione civile, mentre da lunedì 16 si partirà con i test agli studenti e al personale scolastico. Sono otto le linee per i test rapidi Sars-Cov2 e 1 quella per i tamponi molecolari. Il tutto è dislocato in cinque tende tensostruttura (12 mt per 12 mt cad.), 7 tende pneumatiche gonfiabili, un container per lo stoccaggio dei rifiuti speciali occupando uno spazio di circa 2.000 mq zona della zona parcheggio grande 20.000 mq. "Ringrazio l'Esercito e la Protezione civile - ha detto il presidente Fontana - per l'importante contributo che hanno dato per la realizzazione di questo 'Drive Through': servirà tantissimo per 'alleggerire' gli ospedali milanesi che, nelle ultime settimane, hanno eseguito migliaia e migliaia di tamponi per gli studenti e il personale scolastico. In questo modo, dunque, velocizzeremo gli screening per queste tipologie e, allo stesso tempo, ne beneficeranno anche tutti gli altri cittadini che avranno più 'slot' a loro disposizione. E' anche grazie ad iniziative come queste che riusciamo ad eseguire oltre 50.000 test al giorno". Il 'Drive Through' più grande d'Italia permetterà di effettuare circa 800 tamponi rapidi dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14. Per ogni linea è dedicata una postazione amministrativa per la raccolta dei dati anagrafici, una postazione sanitaria (con medici e infermieri) per l'esecuzione del tampone rapido. Una volta ricevuto l'esito (entro 20 minuti), se positivo, il cittadino si dovrà recare alla postazione 9 per l'esecuzione del tampone molecolare. L'iniziativa è frutto della collaborazione tra Regione Lombardia, Ats Città Metropolitana, Comune di Milano, Esercito Italiano, Protezione Civile e Asst Santi Paolo e Carlo. Il Centro Ospedaliero Militare di Milano metterà a disposizione il personale medico e sanitario mentre l'Asst Santi Paolo e Carlo gestirà tutti gli aspetti organizzativi e amministrativi, oltre all'analisi dei tamponi molecolari.