Milano, arrestati due fratelli marocchini per spaccio di droga

Asa

Milano, 4 dic. (askanews) - Due fratelli marocchini di 40 e 28 anni, A.K. e M.K., sono stati arrestati ieri sera dalla polizia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. Gli agenti del Commissariato Scalo Romana della Questura di Milano hanno individuato in via Polesine una cantina utilizzata dagli arrestati per nascondere la droga destinata allo spaccio. L'attività investigativa, svolta nelle aree dell'hinterland a sud di Milano, ha permesso di rilevare un'intensa attività da parte dei due soggetti, nell'area compresa tra piazzale Corvetto e piazza Angilberto a Milano.

L'individuazione della cantina è avvenuta dopo una serie di accertamenti che hanno permesso di tracciare gli spostamenti effettuati dai due fratelli che utilizzavano un furgone. Ieri sera sono stati bloccati, dopo che hanno tentato di opporsi all'arresto, mentre tentavano di spostare un quantitativo di sostanza stupefacente presso la cantina. In particolare il maggiore dei fratelli è stato bloccato, mentre il minore dei due, una volta accortosi dell'intervento della polizia, ha tentato di disfarsi della droga gettandola in un contenitore con all'interno dell'olio. I poliziotti hanno sequestrato a carico dei due marocchini oltre 1 kg di eroina, 847 grammi di hashish, 79 grammi di cocaina e alcuni grammi di marijuana.