Milano, arrestato medico: Ho rotto femore a 78enne per allenarmi

redazione web
Malaria, il medico di Sofia: "Drammatica fatalità, per noi caso anomalo"

Il primario di Ortopedia e Traumatologia all'ospedale Gaetano Pini di Milano, Norberto Confalonieri, da questa mattina è agli arresti domiciliari per corruzione, lesioni e turbativa d'asta. A effettuare l'arresto è stato il Nucleo di Polizia tributaria della Gdf, su disposizione del gip Teresa De Pascale, nell'ambito dell' inchiesta dei pm Eugenio Fusco e Letizia Mannella. Il medico, per la Procura, avrebbe sponsorizzato l'acquisto di protesi e ottenendo in cambio contratti di consulenza 'occulti', soldi e inviti a convegni e programmi televisivi, oltre a benfit 'economicamente apprezzabili' anche per la sua famiglia.

Il gip Teresa De Pascale, oltre alla misura degli arresti domiciliari per il professor Confalonieri, ha emesso anche alcune misure interdittive. Tra le persone interessate, ci sono anche alcuni distributori e agenti di commercio delle multinazionali farmaceutiche B. Braun e Jhonson & Jhonson.

Il primario in un'intercettazione del 22 marzo 2016 dice a una conoscente di "aver provocato la rottura del femore di un'anziana paziente 78enne, operata a suo dire per 'allenarsi' con la tecnica" chirurgica "d'accesso anteriore 'bikini' proprio in vista dell'intervento privato che avrebbe effettuato poco più di una settimana dopo, il 30 marzo 2016", scrive il gip in un passaggio dell'ordinanza di custodia cautelare. L'ortopedico, al telefono con la conoscente, dice di aver "rotto" e "lasciato lì così" il femore della paziente 78enne, "perché - aggiunge - gli ho fatto la via d'accesso bikini" per "allenarmi su quella lì" per un'altra paziente "che devo fare privatamente", e aggiunge: "oggi ho fatto una vecchietta per allenarmi!".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità