Milano, Azione propone Comune “zero carta” e movida lontano da case

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 set. (askanews) - Il passaggio ad un'amministrazione totalmente "zero carta" e un piano di riposizionamento della movida lontano dalle aree residenziali sul modello Barcellona, risolvendo così un problema spinoso riemerso proprio in questi giorni con l'ordinanza firmata dal sindaco su via Lecco. Sono due delle proposte programmatiche per le elezioni comunali di ottobre elaborate dai Tavoli Tematici di Milano in Azione e integrate nel programma della lista "I Riformisti - Lavoriamo per Milano con Sala" così come in quello della coalizione di centrosinistra che sostiene per un secondo mandato il sindaco Beppe Sala.

"La politica deve tornare ad essere arte di governo: è necessario lavorare per produrre qualcosa capace di generare un reale miglioramento per la città. A Milano l'avete fatto: avete portato un pragmatismo fattivo della politica" ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, collegato in video per la presentazione del lavoro dei Tavoli tematici. "Roma purtroppo è in condizioni decisamente peggiori, ma lo spirito è lo stesso" ha aggiunto Calenda invitando i militanti a "parlare alla testa e non alla pancia" degli elettori dando loro "dignità".

A illustrare le proposte sono stati Giulia Pastorella, capolista de I Riformisti, e Andrea Brugora, responsabile del Programma di Milano in Azione e candidato al consiglio comunale. "Le nostre proposte - ha detto - sono il frutto di un lavoro di lungo corso, ispirate anche ai modelli di altre città europee. Questi contenuti vogliono lanciare la nostra città nel futuro, nel quadro della città a 15 minuti e in ottica innovativa e digitale. Tanti gli ambiti che abbiamo preso in esame, compresa la sicurezza, che non è, come spesso viene presentato, un tema di destra: lo affrontiamo non con grandi slogan, ma con proposte concrete. Infine, la nostra lista si chiama Lavoriamo per Milano non per caso. Lavoro, attività produttive, rilancio del commercio di prossimità ma supportato dal digitale sono temi prioritari nella Milano post-pandemia".

"Sono fiero del risultato del lavoro dei 18 Tavoli Tematici che ho coordinato in questi mesi: le 39 proposte che presentiamo sono il frutto del lavoro corale di oltre cento esperti e professionisti. Il risultato sono azioni concrete e pronte per essere implementate dall'amministrazione, in linea con il Dna di Azione, improntato al pragmatismo" ha aggiunto Andrea Brugora.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli