A Milano BAM Circus, Festival di teatro contemporaneo di strada

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 giu. (askanews) - Fondazione Riccardo Catella presenta la grande novità del palinsesto 2022 all'interno del programma culturale di BAM - Biblioteca degli Alberi Milano: la prima edizione del festival internazionale BAM CIRCUS - Il Festival delle meraviglie al parco, ideato e diretto da Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale di BAM, Fondazione Riccardo Catella.

Da venerdì 17 sera a domenica 19 giugno per tutto il giorno, il festival vede protagonista il teatro di strada contemporaneo con un programma prodotto e realizzato in stretta connessione con le specificità del Parco per offrire il suo ricco palinsesto culturale completamente open air e di respiro internazionale. BAM CIRCUS è infatti uno dei rari esempi di festival di teatro di strada integrato in maniera totale al luogo in cui nasce e va in scena: ispirato alla Natura e pensato "tout public", ovvero per coinvolgere tutta la cittadinanza, in ogni sua fascia d'età, generare stupore e meraviglia ed esaltare il rapporto tra l'uomo e ciò che lo circonda. L'idea di portare a Milano una forma d'arte contemporanea nasce dal desiderio di raccogliere l'identità del luogo su cui è nato BAM, le ex Varesine, dove oggi sorge una porzione del quartiere Porta Nuova, che hanno ospitato per decenni lo spettacolo popolare per eccellenza, il circo e le compagnie italiane più importanti come il Circo Togni e il Circo Orfei.

Per valorizzare questo legame con la storia di Milano, la Fondazione Riccardo Catella ha commissionato la produzione di un documentario "Ti ricordi il Circo a Milano? Dalle ex Varesine un cammino che continua" con interviste proprio ai protagonisti della storia del circo italiano come Paride Orfei e Claudio Madia, un corto che racconta l'amore per il mondo del circo da Federico Fellini, Giorgio Strehler, Paolo Grassi e di tanti artisti oltre che raccogliere, articoli, foto e video di un repertorio storico che non si vuole perdere e che sarà presentato in anteprima durante il festival.

BAM Circus, è la prima edizione di un festival che conta di svilupparsi su un arco temporale di tre anni, rispecchia l'essenza stessa della Biblioteca degli Alberi di Milano, un luogo naturale, un parco pubblico connubio tra rigenerazione urbana e culturale fondato sui valori di sostenibilità e inclusione. Una manifestazione che in ogni suo aspetto, ha chiesto agli artisti e partner coinvolti una produzione site-specific, ispirandosi al mondo naturale e alla vita all'aria aperta, alla salvaguardia dell'ambiente, al rispetto della multiculturalità, allo sviluppo territoriale e alla riappropriazione degli spazi civici da parte dei cittadini.

Questo approccio lo rende un festival all'avanguardia nell'ambito dell'arte performativa e della cultura di prossimità puntando ambiziosamente a creare una sua nuova identità nel panorama italiano ed internazionale per posizionarsi tra gli appuntamenti imperdibile tra le già grandi manifestazioni conosciute come il Ferrara Buskers Festival in Italia o il Smell Like Circus, il Tarrega e l'Off d'Avignone in Europa o il più noto festival internazionale di Montréal.

In occasione di BAM CIRCUS, gli alberi del Parco fanno così da scenografia ogni giorno a performance, giochi, laboratori, picnic, street food e tanti sorprendenti BAMoment per un totale di 27 appuntamenti, gratuiti e aperti a tutti, come tutto il palinsesto di BAM. La produzione curata da BAM ha voluto una rappresentanza internazionale che vedrà l'alternarsi di 9 compagnie di rilevanza primaria nel panorama europeo e mondiale, provenienti da 6 paesi (Francia, Paesi Bassi, Spagna, Ucraina, Brasile e Italia), con una forte attenzione ai talenti più promettenti e alle giovani generazioni (7 compagnie su 9 sono infatti under 35). Per offrire con la firma di BAM un'esperienza a tutto tondo il festival si arricchisce inoltre di un'area dove provare i giochi tradizionali, approfondimenti, talk, che prendono vita in tutto il parco e di attività artistiche partecipative con la collaborazione dell'Accademia di Belle Arti di Brera, un consolidato partner di BAM. Un'installazione che richiama un grand chapiteau circense, coinvolgendo artisti, compagnie e massimi esperti del circo contemporaneo internazionale e del mondo della cultura.

Il Festival è ideato e progettato dalla Fondazione Riccardo Catella all'interno del programma culturale di BAM e prende vita grazie alla indispensabile collaborazione del partner culturale Open Circus e di Alessandro Serena, nella sua veste di professore dell'Università degli Studi di Milano e dell'Università IULM, con la cattedra di Storia dello spettacolo circense e di strada e la valorizzazione di note realtà che operano sul territorio, tra questi fondamentale la collaborazione di Quattrox4|Fuori Asse e Milano Clown Festival.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli