Milano, Bernardo: degrado in periferie, così anche centro non ride

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 lug. (askanews) - "Ho detto che bisogna uscire dal centro, che è importante, ma dobbiamo andare nelle periferie e ascoltare le persone. Dobbiamo costruire una città migliore, bella da vivere e da vedere, dove c'è sicurezza. Ora l'importante è ascoltare le persone. Oggi c'è gente che dorme in macchina, anziani che hanno paura da casa. Sono stato a Rogoredo a Famagosta, Gratosoglio e su viale Sarca, il sociale lo conosco da sempre, conosco l'abuso i tentati suicidi il bullismo: questo è il sociale. In periferie ho visto degrado marciapiedi rotti buche, se periferia sta male il centro non ride". Lo ha detto Luca Bernardo, primario di pediatria al Fatebenefratelli e candidato sindaco di Milano per il centrodestra.

"Credo di essere un uomo fortunato, ho una bellissima famiglia, questa città non solo mi ha dato i natali. Mi ha creato un percorso di studio e lavorativo, io sono un uomo del pubblico e sempre lo sarò, sono a servizio degli altri. Milano tanto mi ha dato e quindi devo ridare qualcosa a questa città, corriamo per vincere, tifo per quelli che arrivano dall'estero, poi in città abbiamo bellissime persone, opere d'arte, non è vero che la città non ha anima, milanesi hanno entusiasmo e voglia di rilancio, un vento positivo di gente che crede che Milano deve uscire da questa situazione" ha aggiunto durante un convegno sulla Giustizia al Palazzo delle Stelline.

"Abbiamo perso tante persone con il Covid, amici, medici infermieri, anziani. Bisogna avere e dare rispetto della vita umana e della persona. Questo è un altro motivo per il quale ho deciso di partecipare a questa corsa dove non sono solo, la coalizione è solida e piena di proposte e persone che vogliono lavorare. Milano dal 1400 è città solidale e solida, venivano dall'estero a vedere come creavamo ricchezza e aiutavamo i poveri" ha proseguito. Quanto all'ipotesi di una lista civica in suo sostegno Bernardo ha confermato che "si farà", ma "intanto costruiamo nei prossimi giorni una bella partenza della campagna ufficiale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli