Milano, Bernardo: Giorgetti? Nulla da chiarire, vediamo il 3-4…

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 set. (askanews) - "Con Giorgetti non c'è nulla da chiarire, è un uomo che stimo (che ho conosciuto qualche anno fa per il mio lavoro), il 3-4 ottobre si va a votare e vediamo che cosa succede, c'è la possibilità del ballottaggio ma certo non succederà quello che aveva immaginato Sala, che a mani basse va a vincere tranquillamente". E' quanto ha dichiarato il candidato del centrodestra a sindaco di Milano, Luca Bernardo commentando le parole del ministro leghista, Giancarlo Giorgetti, che nei giorni scorsi aveva pronosticato una vittoria di Beppe Sala "già al primo turno".

Insieme con alcuni rappresentati della sua lista e con la referente del gruppo di FI del Dipartimento nazionale Pari opportunità, disabilità e sport, Giusy Versace, Bernardo ha fatto oggi un sopralluogo alla Montagnetta, da lui definita "un simbolo di Milano ma anche della mancanza di decoro e di sicurezza, che il pomeriggio e la notte diventa luogo di spaccio e di violenza: qui una donna è stata aggredita e abusata, è un parco dove non ci sono né la luce né le colonnine Sos".

Nel ribadire il suo impegno per la sicurezza della città, il 54enne primario di Pediatria, ha quindi spiegato che "Dobbiamo chiedere a Roma un aiuto per i militari dell'operazione 'Strade sicure', che non significa avere una città blindata ma una città sicura".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli