Milano, Bernardo: meditare se buttare giù stadio storico come S.Siro

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 set. (askanews) - "Bisogna meditare se buttare giù una parte storica di Milano, contando che quello stadio è fatto con cemento degli anni Trenta è Cinquanta. Non sappiamo che cemento hanno usato o cosa c'è all'interno dei muri. Quindi eviterei di spostare qualcosa di cui non sappiamo, perché lì ci sono piante e uomini e le polveri le respiriamo". Lo ha detto il candidato sindaco di Milano per il centrodestra, Luca Bernardo, a margine dell'evento nella sede di Confcommercio, a proposito dello stadio di San Siro e dell'ipotesi di abbattimento per farne uno nuovo nelle vicinanze.

"Lo stadio e San Siro è una zona importante perché è abitato da tante persone, tanti hanno comprato casa altri sono in affitto, però quello che è intorno allo stadio, cioè il parcheggio, di giorno è deserto di notte diventa luogo di microcriminalità e spaccio. Questo non può essere. Bisogna aprire quest'area come fosse un sport district con musei e locali, riaccenderlo perché sia un momento non solo per la città di Milano e italiano ma anche internazionale" ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli