Milano, Bernardo: mio audio preso da hacker? Vedranno gli inquirenti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 set. (askanews) - "Ho parlato oggi con i miei legali stanno preparando la denuncia per presentarla in questi giorni alle autorità competenti e polizia postale". Lo ha detto ad askanews il candidato del centrodestra a sindaco di Milano, Luca Bernardo, in merito all'audio "rubato" che il primario di pediatria aveva mandato in una chat su Whatsapp, con il quale chiedeva ai coordinatori delle forze politiche che lo sostengono i finanziamenti per la campagna elettorale.

"Quella era una chat privata e non riservata" ha ribadito Bernardo, spiegando "io lascio sempre segni e segnali di quello che dico perché siamo nel mondo della trasparenza e vengo da un mondo dove trasparenza e onestà è dire le cose come si pensano".

Alla domanda se pensa davvero che possa essersi trattato di un hacker a essersi impossessato del vocale, Bernardo ha replicato: "Questo lo lascio pensare ai magistrati ed eventualmente a chi, come la polizia postale, indagherà: aspettiamo risposte".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli