Milano, Bernardo: traffico in tilt, mobilità di Sala insostenibile

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 ott. (askanews) - "Il sindaco uscente si accorge che Milano è bloccata e la gente è imbottigliata nel traffico per la sua mobilità insostenibile? È questa la sua idea di città europea? Tanti cittadini hanno detto di voler usare le auto elettriche, ma poi ci hanno chiesto anche dove siano le colonnine di ricarica. E noi lo domandiamo al sindaco uscente". Lo ha scritto in una nota Luca Bernardo, candidato sindaco di Milano per il centrodestra, riferendosi al sindaco uscente, Giuseppe Sala, in corsa per un secondo mandato.

"Adoro la filosofia, ma da milanese del fare, credo sia importante partire da proposte concrete cui far seguire i fatti. Si parla di ambiente e ci sono intere zone ormai ridotte a discarica, ma sono aree che il sindaco uscente non conosce e non ha mai visto in cinque anni, come ci hanno raccontato i cittadini. Io sì invece. Le ho viste in questi seimila chilometri percorsi" ha aggiunto il primario di pediatria del Fatebenefratelli.

"Una curiosità: perché non ha invitatato Greta nei quartieri dove si vive nell'immondizia? Forse questa per il sindaco uscente non è Milano? Si parla di transizione ecologica come se fosse uno slogan. Si tratta invece di un passaggio epocale che interessa anche tutto il sistema produttivo. Quel sistema fatto di uomini e donne che hanno continuato da soli a far crescere Milano. Quindi di fronte all'ambiente si abbia rispetto e si cominci davvero a lavorare. I proclami o le chiacchiere non fanno bene a nessuno. E lo dico innanzitutto da cittadino, da pediatra e da candidato sindaco della nostra Milano"ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli