Milano, cancellavano multe in cambio di soldi e cene

Per cancellare le multe, o farle pagare in misura ridotta, accettavano soldi, cene nei ristoranti o trattamenti estetici e sanitari. Tre persone, appartenenti alla Polizia locale di Milano, sono state arrestate dai Carabinieri del comando provinciale nella mattina di venerdì.

I tre, un agente e due operatori amministrativi, sono accusati a vario titolo di accesso abusivo a sistema informatico, frode informatica ai danni della pubblica amministrazione, corruzione e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale. Le indagini, condotte dal nucleo investigativo di Milano, sono nate da una denuncia fatta nel gennaio 2018 presso i Carabinieri di Rozzano.

LEGGI ANCHE - Roma, carabiniere accoltellato nella notte

Sfruttando in maniera illecita alcune applicazioni di un software che gestisce la riscossione delle sanzioni, i tre avrebbero cancellato multe o portato al pagamento ridotto sotto richiesta di un “compenso” di ritorno. Secondo quanto trapela il danno erariale stimato per il Comune di Milano sarebbe di circa 31mila euro.