Milano, carabinieri sequestrano due pistole e un’arma da guerra

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 mar. (askanews) - Due pistole e un'arma da guerra sono state sequestrate dai carabinieri a Vignate (Milano), dopo che erano state racchiuse in un involucro di cellophane nascosto a bordo di una strada in località 'Trenzanesio'. Nel dettaglio, i militari di Cassano d'Adda (Mi) hanno recuperato una busta contenente una pistola Beretta calibro 7.65 e una pistola Smith & Wesson calibro 357 Magnum, completa di 3 munizioni, entrambe denunciate a seguito di furto rispettivamente nel 2020 a Erba (CO) e nel 2013 a Reggio Emilia. L'involucro conteneva anche una pistola mitragliatrice 'VZ 61 Skorpion', calibro 7.65 Browning classificata arma da guerra.

I militari, nel corso di un normale servizio di controllo, sono intervenuti dopo aver notato un giovane che stava nascondendo il sacco all'interno di un canale di irrigazione. All'avvicinarsi della pattuglia l'uomo è fuggito nella distesa agricola, lasciando sul posto il pacco contenente le armi. Ora toccherà al Ris di Parma effettuare gli esami balistici e verificare l'eventuale utilizzo delle pistole sequestrate in eventi criminali. Intanto, proseguono le attività dei carabinieri di Cassano d'Adda per identificare il possessore delle armi recuperate.