Milano: in centro temperature più alte, San Siro zona più fredda

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 gen. (askanews) - Da un punto di vista meteorologico a Milano si verificano differenze anche importanti tra una porzione e l'altra di città. Tra le cause, sottolinea Omd, l'Osservatorio Meteo Milano Duomo che monitora 8 centraline in città, c'è sicuramente il fenomeno dell'isola di calore, che determina temperature più alte nel centro rispetto alla periferia. La zona più calda è quella centrale, mentre la più fredda è quella di San Siro, dove nel 2020 si è registrata una temperatura media di 15.1 gradi. Il picco massimo più elevato dell'anno, 37.6 gradi il primo agosto, è stato tuttavia rilevato in Bovisa, mentre il record di minima più alta spetta invece alla centralina di Milano Bocconi, con i 26.6 gradi del 30 e 31 luglio. Quest'area è anche quella in cui si è verificato il maggior numero di notti tropicali, nel corso delle quali cioè le temperature minime sono state superiori ai 20 gradi: 71 episodi contro i 61 di Bicocca, la stazione che ne ha registrate invece il minor numero.

La minima assoluta, -3.7 gradi, è stata rilevata il 31 dicembre a Milano Sud, dove si è verificato anche il maggior numero di giornate di gelo (18): un record su cui influisce la collocazione della stazione in una zona periferica e poco urbanizzata.