Milano, certificati comunali anche in sede Camera di commercio

Asa

Milano, 28 ott. (askanews) - Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza hanno avviato una collaborazione che mira a aumentare la diffusione dei servizi digitali e degli strumenti di identificazione e firma digitale dei cittadini. Un processo che, tra l'altro, rende disponibili i certificati comunali anche attraverso terminali presso la sede dell'ente camerale di via Meravigli. L'intesa nasce dalla volontà dell'Amministrazione comunale di fornire ai cittadini sempre più possibilità per richiedere certificati anagrafici, attraverso la presenza di presidi territoriali che si affiancano alle 15 sedi anagrafiche e al Fascicolo del cittadino che permette la richiesta e il rilascio online attraverso il portale istituzionale.

La collaborazione permetterà anche agli operatori delle sedi anagrafiche di rilasciare le credenziali per accedere a Spid - il sistema di identità digitale della Pubblica Amministrazione - e l'attivazione della firma digitale, grazie alla formazione di Camera di Commercio, già erogatore di questi servizi. Sul portale del Comune di Milano è anche disponibile un form online - per residenti e non residenti - per ricevere via mail estratti e atti integrali - anche plurilingue - di nascite, morti e decessi. Gli estratti, a differenza dei certificati, contengono informazioni aggiuntive (nel caso della nascita, per esempio, indicano l'ora e la paternità e maternità e matrimoni, divorzi, decesso, stati relativi all'acquisto/perdita di cittadinanza).

"Una sinergia che rispecchia la volontà del Comune di Milano e di Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza di diffondere in maniera capillare i servizi digitali a disposizione dei cittadini - ha commentato l'assessora Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi Civici) -. È il primo passo importante verso l'obiettivo comune di istituire sul territorio i "Punti Cittadino Digitale", sportelli fisici dove il cittadino possa accedere liberamente ai servizi online di entrambi gli enti e scegliere se operare in autonomia o richiedere l'aiuto di un operatore".

Ha dichiarato Alvise Biffi, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: "La Camera di commercio da sempre è impegnata in un percorso di semplificazione a favore delle imprese - ora integrata da una forte azione di stimolo per un'economia sempre più 4.0. La firma digitale, lo SPID, il cassetto digitale, sono gli ultimi strumenti implementati in questa direzione. Questo nuovo accordo con il Comune di Milano è un ulteriore passo verso la creazione di punti amministrativi di accesso unico, possibile per l'interoperabilità delle piattaforme dati, grazie ai quali è possibile velocizzare e semplificare gli adempimenti amministrativi per le imprese e i cittadini. Una sinergia che caratterizza Milano e la rende un punto di riferimento per i servizi digitali".