Milano, De Chirico (Fi): via Clitumno zona franca d'illegalità

Mda

Milano, 27 lug. (askanews) - Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia a Milano, ha effettuato su sollecitazione di un gruppo di abitanti un sopralluogo in uno stabile privato di via Clitumno, nella pefiferia nord Ovest del capoluogo lombardo, denunciando un "grave stato di degrado e di illegalità" e ha garantito all'amministratore condominiale "che lo supporterò per quanto di mia competenza, promettendogli di non lasciarlo solo".

"Per anni - ha scritto De Chirico in una nota - ai residenti sono state fatte promesse da parte di politici che poi si sono disinteressati di loro senza fare nulla di concreto. Su 83 appartamenti, una quindicina risultano occupati abusivamente e per molti altri non si sa chi ci sia all'interno. Con alcuni agenti del Commissariato di Villa San Giovanni - ha proseguito - ci siamo avventurati sulle traballanti scale, nei sottotetti non a norma abitabilità e nelle cantine allagate. Ovunque rifiuti, moto e biciclette abbandonate. Da alcune finestre socchiuse siamo stati osservati dagli spacciatori".

"Le persone perbene che vivono lì - ha aggiunto il consigliere di Forza Italia - insieme a nuovi proprietari - sul modello del condominio di via Porpora 161 - hanno pronto un progetto di recupero dell'intero stabile che è al limite dell'agibilità. È tempo - ha concluso - che a Milano si dica basta all'illegalità imperante che genera ghetti come questo, dove vivono anche molti stranieri desiderosi di integrarsi. Solo una virtuosa sinergia fra Forze dell'Ordine e privati consentirà un completo recupero delle periferie degradate", ha concluso.