Milano, cittadini contro Esselunga: non cancellate i murales degli Anni '70

Milano, cittadini contro Esselunga: non cancellate i murales degli Anni '70 (Facebook)
Milano, cittadini contro Esselunga: non cancellate i murales degli Anni '70 (Facebook)

I residenti di Città Studi, a Milano, dicono no alla cancellazione dei murales di Largo Murani. Pezzi di storia della città, poiché vennero realizzati negli anni ’70 e, per mezzo secolo, hanno vegliato sulla vita del quartiere. Alcuni dei soggetti appartengono alla mitologia di quegli anni, nello specifico un Jimi Hendrix che suona la sua chitarra e la mucca tratta dalla copertina dell’album dei Pink Floyd “Atom Earth Mother”; poi sono raffigurati un capo indiano, un gabbiano macchiato di petrolio, e il sole che ride contro l’energia nucleare.

Milano, cittadini contro Esselunga: non cancellate i murales degli Anni '70 (Facebook)
Milano, cittadini contro Esselunga: non cancellate i murales degli Anni '70 (Facebook)

Ebbene, questi affreschi vintage ora rischiano di scomparire assieme al muro sul quale furono realizzati dai ragazzi del cosiddetto “Gruppo Aerostatico”. Esselunga spa ha infatti acquistato l'edificio ed è intenzionata a realizzare in loco un nuovo supermercato. In passato i residenti avevano già protestato, ma il gruppo aveva fatto sapere che gli intonaci erano troppo rovinati per salvarli. In sostituzione dei murales originali, il Esselunga vorrebbe installare alcune grafiche patinate di "Toiletpaper", la rivista dell'artista Maurizio Cattelan.

Lunedì sera decine di abitanti di Città Studi hanno costituito un presidio di protesta nei giardini della piazza per cercare di salvare questi disegni storici, fra i primi esempi di street art a Milano. Attraverso una raccolta firme su Change.org, la mobilitazione attraverso il gruppo Facebook "Amici di Largo Murani", i comitati "Che ne sarà di Città Studi" e "Salviamo Città Studi", i residenti hanno dimostrato di non volersi arrendere e, per tentare di impedire la cancellazione dei murales, hanno perfino candidato le opere di Largo Murani al concorso "Fai, i luoghi del cuore".

GUARDA ANCHE: Un murales per Lionel Messi: è alto 69 metri ed è visibile da chilometri di distanza

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli