Milano City e Brera FC: le squadre restano in fondo alla classifica

nona giornata serie d milano

È terminata con un pareggio la nona giornata della serie D per il Milano City, che ha affrontato la partita senza il mister Passiatore fermo per motivi di salute, lasciando invariato il penultimo posto in classifica. Al Brera FC è andata anche peggio a Melegnagno, dove sono stati 4 i gol subiti, proprio come i punti in classifica.

Milano City e Brera FC in difficoltà

Entrambe le squadre necessitano di vittorie per cercare di scalare la classifica, ma purtroppo la nona giornata non si conclude nel migliori dei modi. Pareggia il Milano Citycon il Ponte San Pietro,perde il Brera FCin casa del Real-Melegnano.

Ponte San Pietro – Milano City

Scende in campo una formazione rivoluzionaria, voluta dal vice Luigi Petrone, che sostituirà mister Passiatore fino al suo rientro. Già dal 7′ minuto i granata fanno vedere la grinta con un cross di Lattaruolo, svincolato sulla fascia sinistra serve un’ottima palla per Spinola che sfiora la porta facendo tremare lo stadio. La squadra di casa difende bene durante la fase centrale – che vede il Milano City in numerosi contropiedi – ma meno propositiva in attacco. Al 27′ ammonizione per Capone a causa di un fallo tattico quasi necessario ai danni di Canalini, intento alla conclusione. Il primo tempo termina con un tiro da fuori area di Pellini, che finisce nelle mani sicure di Pennesi.

Il secondo tempo riparte subito con un contropiede da centro campo di Spinola, che appena entrato in area tenta il destro, mettendo in difficoltà Pennesi che devia miracolosamente. All’8′ minuto il Ponte San Pietro trema con una punizione da soli 30 metri battuta da Pellini che colpisce il palo. Il finale del secondo tempo vede entrambe le squadre intente a difendere il risultato, portandole a ricevere un cartellino rosso a testa. Dopo i 5 minuti di extra-time il risultato non varia: termina in pareggio e senza gol.

Real-Melegnano – Brera FC

Meglio rigirare la classifica per il Brera FC che subisce ben 4 gol a Melegnano, lasciandoli all’ultimo posto con solamente 4 punti. Già dai primi minuti la partita sembra essere compromessa da un rigore molto discusso a favore del Real-Melegnano, che non tarda a trovare la conclusione. L’attacco del Brera è propositivo, ma non riesce a trovare la rete, mentre la difesa si dimostra poco attenta, regalando molte, forse troppe occasioni alla squadra di casa.

Molte le lamentele, anche nei confronti della panchina del Real-Melegnano, accusato di “nascondere” i palloni al sofferente Brera. Sono però poche le scusanti da trovare anche per questa sconfitta. Dal basso della classifica non riesce si riesce proprio a riemergere.