Milano, De Corato: "Egiziano di Lambrate da rimpatriare"

Mch

Milano, 19 ago. (askanews) - Dovrebbe essere "rimpatriato in Egitto" il 29enne che ieri ha dato in escandescenza al cimitero di Lambrate, a Milano. Lo ha detto l'assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, commentando l'arresto di un ragazzo del 1990 che ieri ha prima picchiato il custode del cimitero di Lambrate e poi ha distrutto guardiola e spogliatoio.

"Le prime domande che sorgono spontanee sono: cosa ci fa qui e come mai è libero di girare indisturbato sul nostro territorio un irregolare senza documenti e con precedenti?", si è chiesto De Corato. "La speranza - ha detto - è che sconti l'intera condanna senza riduzioni. La magistratura italiana è spesso clemente con gli stranieri che delinquono", ha detto De Corato. "Sarebbe meglio che il delinquente fermato ieri venisse rimpatriato e scontasse la pena in Egitto - ha quindi chiosato De Corato - dove probabilmente non sono clementi come qui".