Milano, da 28 settembre ospedale Niguarda in festa per suoi... -2-

Red-Asa

Milano, 23 set. (askanews) - "L'ospedale di Niguarda - ha ricordato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che stamani ha presentato le iniziative per i festeggiamenti insieme all'assessore al Welfare Giulio Gallera e al sindaco di Milano Giuseppe Sala - nasce da un'opera di beneficienza e incarna perfettamente lo spirito milanese e lombardo, improntato alla generositè. Ha saputo mantenere un rapporto diretto e particolare con il cuore delle persone di questo territorio, sviluppando contestualmente rapporti di collaborazione con le migliori strutture del mondo".

Gallera ha sottolineato come "il percorso storico del Niguarda, che ha accompagnato per 80 anni la città e i milanesi, sia una chiara e concreta testimonianza del valore universalistico del nostro sistema socio-sanitario". "Questa Regione - ha proseguito - possiede un'innata capacità di rigenerarsi per mantenere la barra di navigazione su livelli di eccellenza. Niguarda ne è l'esempio, perché ha saputo modificare negli anni l'offerta clinica e alberghiera, adeguandole ai nuovi bisogni di una società in continua evoluzione. Le migliori tecniche di cura e assistenza si abbinano a un'organizzazione efficiente e moderna".

"La città da sempre si immedesima nell'ospedale Niguarda - ha commentato Giuseppe Sala - e lo sente come proprio. La vocazione internazionale si coniuga perfettamente con un forte radicamento locale. Niguarda è il punto di riferimento per moltissime associazioni di volontariato e rappresenta la visione ambrosiana della società, perché riesce a comprenderne lo spirito in un'ottica di una grande apertura. Queste celebrazioni rappresentano l'occasione per conoscere gli uomini e le donne che fanno grande l'ospedale: la qualità del capitale umano è decisiva".

"Gli 80 anni di Niguarda - ha concluso il direttore generale Marco Bosio - raccontano una storia unica nel suo genere, affascinante, coraggiosa. Una storia che porta con sè l'elemento che ha determinato le sue origini: la generosità. La capacità di innovare ha sempre caratterizzato l'attività dell'ospedale: la prima costruzione ha infatti abbinato i padiglioni tradizionali con l'architettura a monoblocco. La sfida dell'innovazione ha contaminato le attività cliniche e specialistiche, per le quali i professionisti e i ricercatori di Niguarda hanno raggiunto storici traguardi nel corso dei decenni".