Milano, da lunedì aumenteranno controlli con 180 vigili in più

Mda

Milano, 4 apr. (askanews) - "La bella stagione non deve indurre le persone ad uscire di più, dunque noi controlleremo ancora di più: saranno disposti sul territorio circa 180 agenti in più, di cui 64 nuove reclute, che hanno appena concluso il periodo di formazione e che sono pronte ad affiancare colleghi più esperti". Lo ha reso il Comandante della Polizia locale di Milano, Marco Ciacci.

Per svolgere il pattugliamento, da lunedì saranno circa 640 gli agenti sul territorio (oltre 300 pattuglie). Altre 650 le persone che da ufficio gestiscono servizi come la centrale operativa, le operazioni di Polizia Giudiziaria, il controllo delle quarantene e il supporto alle pattuglie, e circa 700 gli agenti in smart working che garantiscono la prosecuzione di tutti i servizi al cittadino.

Da inizio emergenza ad oggi - con un servizio che è stato via via rimodulato a seconda delle nuove disposizioni contenute nei Dpcm e nelle ordinanze - da parte della Polizia locale sono state effettuate 14.750 verifiche sugli esercizi commerciali con 105 violazioni contestate, 337 verifiche su abusivismo commerciale e 9 sequestri, oltre 1.000 verifiche di ottemperanza dell'obbligo di quarantena o isolamento su indicazione di Ats e controllate centinaia di persone su strada.

In accordo con la Prefettura di Milano, le attività della Polizia locale inerenti l'emergenza Coronavirus riguardano la verifica del rispetto delle prescrizioni con particolare attenzione a luoghi di aggregazione, attività commerciali ed esercizi pubblici aperti, rispetto delle chiusure e dei divieti, parchi e giardini, rispetto di quarantene e isolamenti.

La Giunta ha inoltre approvato ieri le linee di indirizzo per la stipula dell'accordo di collaborazione "Smart 2020 - Emergenza Covid 19", tra Regione Lombardia e Comune di Milano, per la realizzazione di interventi integrati di sicurezza urbana. La parte del fondo a parziale sostegno delle spese sostenute per il personale di Polizia locale, che sarà destinata alla città di Milano - presumibilmente intorno ai 130mila euro -, sarà utilizzata per il potenziamento dei servizi serali, notturni e del week-end, finalizzati, come previsto, al controllo del rispetto delle ordinanze. Tutte le attività oggetto dell'accordo dovranno concludersi entro e non oltre il 31 ottobre 2020; il contributo spettante a ciascun Comune sarà erogato entro il 31 dicembre 2020.