A Milano daspo a due pusher: non potranno avvicinarsi ai locali

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 apr. (askanews) - Il questore di Milano, Giuseppe Petronzi, ha emesso due daspo urbano (il divieto di accesso alle aree urbane") a carico di due spacciatori nordafricani. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che i due erano stati sorpresi dagli agenti del Commissariato Lorenteggio mentre cedevano droga a numerosi clienti che li attendevano, appena fuori da un bar in via Forze Armate. Dalle indagini era emerso che i due, un 30enne che era stato arrestato e un 23enne denunciato in stato di libertà, usavano il bar per confezionare e custodire la droga da spacciare, con la complicità della titolare, una 52enne commerciante di origine cinese.

Il questore, a seguito dell'attività istruttoria svolta dalla Divisione anticrimine e dalla Divisione polizia amministrativa, "non soltanto ha vietato ai due soggetti di accedere e di avvicinarsi ai bar, ai caffè, e ad altri locali simili, presenti nel territorio del comune di Milano (rispettivamente per due e per un anno) ma ha anche sospeso la licenza alla titolare del bar".

I due divieti di accesso ai locali pubblici seguono, a meno di un mese, un identico provvedimento emesso a carico di un cittadino italiano che spacciava nella sala biliardo di un bar sempre in zona Baggio.

Ieri invece, a seguito di controlli dalla polizia nell'area della stazione Centrale e presso i Bastioni di Porta Venezia, l'Anticrimine ha notificato 36 ordini di allontanamento e 5 divieti di accesso alle aree urbane ad altrettanti cittadini.