Milano, donna aggredita con una bottiglia in centro

webinfo@adnkronos.com

Una donna è stata ferita con un coccio di bottiglia oggi intorno alle 12.30 in largo La Foppa in centro a Milano. È stata trasportata in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano con ferite multiple da taglio al braccio sinistro, alla clavicola, al collo e alla testa. L'aggressore, un uomo straniero, è stato bloccato dai passanti e subito preso in carico dalla polizia di Stato, che l'ha arrestato e portato in Questura, dove è arrivato da pochi minuti e dove sarà a breve identificato.  

La vittima, classe 1954, italiana, secondo quanto risulta agli inquirenti non è stata aggredita né ai fini di una rapina né in seguito a una lite, ma sarebbe stata ferita "senza apparente motivo". Rispetto a quanto era apparso in un primo momento, le sue condizioni non appaiono gravi e le ferite sarebbero superficiali. L'aggressore è un cittadino bengalese del 1988, regolare sul territorio italiano e incensurato. La polizia, che sta ricostruendo l'accaduto, riferisce che non sono ancora state chiarite le motivazioni dell'aggressione. Esclusa, comunque, l'ipotesi di una rapina. Dall'ospedale Niguarda, dove la vittima è stata trasportata in codice rosso, fanno sapere che i tagli, superficiali, sono stati suturati e che non c'è stato bisogno di ulteriori trattamenti. La donna è lucida e collaborativa e sarà trattenuta nella struttura per alcuni giorni.