Milano, due ragazzi morti sui Navigli per un incendio in casa

Mch

Milano, 22 nov. (askanews) - Due ragazzi di 27 e 29 anni sono morti a Milano in un incendio divampato in casa intorno alle 3.35 di questa notte in via Alzaia Naviglio Grande 156, nella periferia cittadina. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e Vigili del fuoco che nelle operazioni di spegnimento hanno solo potuto recuperare i corpi delle vittime.

Le vittime, entrambe italiane, vivevano nel retro di un sottotetto di una casettina a due piani. Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sono divampate dalla zona della porta di ingresso e probabilmente l'incendio si è scatenato per un corto circuito del quadro elettrico.

Il ragazzo del 1990 sarebbe svenuto subito ed è morto a letto per ustioni; la ragazza del 1992 invece si è svegliata per le fiamme e il fumo e ha provato a fuggire invano. Nel tentativo di fuga ha urlato svegliando la zia che abita nella stessa villetta, ma in un altro appartamento: è stata lei a chiamare i soccorsi dopo aver tentato di liberare i ragazzi senza successo. La ragazza è stata trovata in bagno, dove si era rifugiata nel tentativo di spegnere le fiamme. Sarebbe morta a causa dell'intossicazione da fumo.