Milano: Fi su arresti vigili, comando potenzi controlli e selezione interna

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 13 apr.(Adnkronos) – "Gli arresti domiciliari dei vigili del nucleo sostanze stupefacenti coinvolti nell'inchiesta de 'Le Iene' costituiscono un brutto episodio, che rischia di gettare discredito sul nostro corpo di polizia locale". Lo afferma Gianluca Comazzi, consigliere comunale e capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Lombardia, aggiungendo: "Per tutelare la dignità degli agenti che ne fanno parte, il Comando deve effettuare subito un rigoroso controllo interno per prevenire o stroncare fenomeni deleteri come quelli descritti nell'inchiesta giornalistica".

"La Polizia locale di Milano, con la sua storia di grande prestigio -prosegue l'azzurro- non può permettersi in alcun modo che al suo interno avvengano fatti simili. Mi auguro che questo resti un caso isolato e che vengano prese tutte le contromisure per stroncare alla radice la possibilità che si verifichino vicende come questa: è necessario -conclude Comazzi- potenziare i controlli e migliorare i meccanismi di selezione interna, a tutti i livelli'".