Milano: Fiano, 'Lega chiede voti ultradestra neofascista, inaccettabile'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 set. (Adnkronos) – "A Milano succede che il candidato della Lega alle prossime elezioni amministrative Massimiliano Bastoni dichiari pubblicamente e candidamente che per essere eletto voglia ottenere i voti dell'ultradestra neofascista. Bastoni sostiene anche, come d'altra parte aveva già fatto il candidato sindaco Luca Bernardo, che non c'è differenza tra fascismo e antifascismo; insiste anche sul fatto che la scelta di non concedere spazi pubblici elettorali a formazioni che non rispettano i valori costituzionali sia sbagliata". Lo dichiara il deputato dem milanese Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo Pd.

"La verità – continua Fiano – è che questo signore, con l'avvallo del suo partito, ha superato ogni limite: stiamo parlando di un movimento come Lealtà e Azione, a cui fa riferimento il candidato leghista, che si ispira a Léon Degrelleè cioé alla ideologia nazista e violenta della Seconda Guerra Mondiale. Esiste un limite che dovrebbe essere invalicabile nella difesa dei principi della nostra Costituzione antifascista e sono assolutamente gravi la disinvoltura e la modalità con i quali esponenti di un partito di governo come la Lega se ne fanno beffa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli