Milano, fonti Viminale: via a rimpatri messi in dubbio da Giunta

Gci

Roma, 6 dic. (askanews) - Hanno ricevuto il via libera per tornare nel proprio Paese, nell'ambito del progetto dei "rimpatri volontari", i 28 immigrati residenti nel milanese. Fanno parte del gruppo che, secondo la giunta di Palazzo Marino, era bloccato in città per colpe da attribuire al Viminale. E' quanto trapela dagli uffici del Ministro dell'Interno che precisano che i primi 7 immigrati partiranno tra il 13 e il 18 dicembre. Altri 10, al momento, hanno problemi di salute e, quindi, torneranno nei loro paesi di origine solo a gennaio. L'operazione, si sottolinea ancora dal Viminale, ha subìto un rallentamento "per motivi burocratici e che non sono dipesi dal governo italiano". E' stato, infatti, siglato un nuovo e migliore accordo con l'Unione europea per aumentare (da subito) questa tipologia di rimpatri. "È la dimostrazione che passiamo dalle parole ai fatti", ha commentato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.