Milano: furto di rame e resistenza a pubblico ufficiale, tre arresti

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 3 nov. (Adnkronos) – Da qualche giorno avevano trovato un posto dove poter rubare rame, tanto dall'inizio di novembre si erano verificati già diversi disagi alla circolazione dei treni. Ieri, la polizia li ha individuati e arrestati. Si tratta di due uomini, un 51enne italiano e un 34enne kosovaro, entrambi pregiudicati, e un ragazzino di 14 anni, sorpresi a rubare un ingente quantitativo di rame nel Comune di Rho, alle porte di Milano.

Le indagini, condotte dagli agenti della polfer, sono scattate a seguito di alcuni episodi analoghi, verificatisi nei primi due giorni del mese di novembre, che avevano comportato alcuni disagi alla regolare circolazione ferroviaria. Durante un appostamento presso un boschetto adiacente la zona dove si erano verificati i furti, i poliziotti hanno notato i tre prelevare il rame contenuto all'interno delle canaline in cemento, poste lungo la linea ferroviaria dell'alta velocità Milano-Torino per poi caricarlo su un furgone. Quando stavano per allontanarsi, gli è stato intimato l'alt, ma loro hanno tentato di fuggire a bordo del veicolo e, dopo un inseguimento per le vie cittadine, sono stati bloccati. All'interno del furgone sono stati rinvenuti mille metri di cavi di rame, per un peso lordo di 250 chilogrammi, due paia di guanti professionali e due paia di tronchesine per metalli. I due uomini sono stati arrestati per i reati di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale e sono stati anche denunciati a piede libero per minacce aggravate a pubblico ufficiale. Il minore è stato affidato alla madre.