Milano, gestivano spaccio nei “Palazzi” di Cinisello: 12 arresti

·1 minuto per la lettura
Milano, gestivano spaccio nei “Palazzi” di Cinisello: 12 arresti
Milano, gestivano spaccio nei “Palazzi” di Cinisello: 12 arresti

Milano, 16 mar. (askanews) – Con 12 ordinanze di custodia cautelare in carcere e tre indagati a piede libero, i poliziotti della squadra mobile di Milano hanno smantellato il gruppo criminale che gestiva lo spaccio all’interno dei “Palazzi” del quartiere Sant’Eusebio di Cinisello Balsamo, alle porte del capoluogo lombardo, e quello albanese che li riforniva di cocaina.

Si tratta del seguito di due operazioni coordinate sempre dalla Dda di Milano nel 2016 e nel 2017, che avevano decapitato gli allora vertici dell’organizzazione che gestisce una “piazza di spaccio” arrivata oggi ad un giro di affari di circa 350mila euro a settimana, con un guadagno netto di almeno 10mila euro al giorno. I provvedimenti hanno riguardato sette italiani quasi tutti imparentati tra loro e un loro complice egiziano a cui è stata contestata l’associazione a delinquere, e quattro albanesi che gli procuravano la droga che importavano dall’Olanda. I primi otto sono accusati di aver dato vita ad una struttura organizzata che si occupava dello spaccio h 24 nel gigantesco agglomerato di palazzoni popolari, una sorta di Scampia in salsa meneghina, con tanto di “vedette” divise in turni.

Nel novembre 2016 la polizia aveva sequestrato ad un corriere del gruppo albanese fermato al valico del Monte Bianco un carico di 8,6 chili di cocaina.