Milano: incendiava auto di notte, indagato 20enne filippino

Lzp

Milano, 30 ago. (askanews) - La Polizia ha individuato e indagato in stato di libertà per incendio doloso un cittadino di origini filippine di 20 anni, ritenuto responsabile dell'incendio di 18 autovetture dal 17 al 29 luglio scorso.

Gli agenti del Commissariato Comasina della Questura di Milano, a seguito di approfondite indagini e grazie alla collaborazione dei cittadini, hanno individuato e bloccato il piromane che, nelle ore notturne dal 17 al 29 luglio scorso, ha incendiato un totale di 18 vetture casuali parcheggiate in strada in via Bracco, via Bernardino de Conti, via Pavoni e via Legnano.

Gli investigatori hanno iniziato l'indagine con l'individuazione di 10 coppie di persone che potessero aver commesso un simile gesto, per poi risalire ad un giovane cittadino filippino che, il 17 luglio, aveva incendiato la citofoniera dello stabile della sua ex fidanzata e una vettura parcheggia lì vicino. Dopo averlo pedinato e aver incrociato i video della telecamere cittadine con i suoi tabulati telefonici, ieri mattina i poliziotti del Commissariato Comasina hanno eseguito una perquisizione a seguito del quale hanno trovato lo zaino e il cappellino utilizzati al momento degli incendi e, all'interno del suo cellulare, le foto delle auto e della citofoniera in questione.