Milano, incendio in un sottotetto: due morti

Milano, incendio in un sottotetto: due morti

Due persone sono morte a Milano in seguito all'incendio di un sottotetto avvenuto la scorsa notte nella zona dei Navigli. Quando i pompieri hanno spento le fiamme, come riporta Ansa, hanno trovato un uomo e una donna deceduti. Una terza persona invece si è salvata e non ha avuto bisogno di cure mediche.

LEGGI ANCHE: Udine, cade acquasantiera in chiesa: morta bambina

TI POTREBBE INTERESSARE: Incidenti stradali, numeri drammatici per i giovani

Secondo le prime ricostruzioni, l'incendio si è sviluppato intorno alle tre e mezza di notte in una palazzina in alzaia Naviglio Grande 156, quando i due stavano dormendo profondamente. La coppia sarebbe stata sorpresa nel sonno e sarebbe morta sia per l'intossicazione sia per le ustioni.

Le vittime sono una donna di 27 anni e un uomo di 29. Una terza persona, parente della donna, di 59 anni, non ha invece avuto bisogno di cure mediche. L'autorità giudiziaria ha demandato gli accertamenti tecnici al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco mentre le indagini sono a cura dei Carabinieri.

TI POTREBBE INTERESSARE: Torino, in fiamme la cavallerizza

La ricostruzione

Le vittime, entrambe italiane, vivevano nel retro di un sottotetto di una casa a due piani. Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni, sono divampate dalla zona della porta di ingresso e probabilmente l'incendio si è scatenato per un corto circuito del quadro elettrico.

ll ragazzo sarebbe svenuto subito ed è morto a letto per ustioni, la ragazza invece si è svegliata per le fiamme e il fumo e ha provato a fuggire invano. Nel tentativo di fuga, la 27enne ha urlato svegliando la zia che abita nella stessa villetta, ma in un altro appartamento: è stata lei a chiamare i soccorsi dopo aver tentato di liberare i ragazzi senza successo. La ragazza è stata trovata in bagno, dove si era rifugiata nel tentativo di spegnere le fiamme. Sarebbe morta a causa dell'intossicazione da fumo.