A Milano indagine su audio che incita assalto a supermercati

fcz

Milano, 26 feb. (askanews) - La procura di Milano ha aperto un'indagine per far luce su alcuni audio circolati su WhatsApp nei giorni scorsi che attraverso fake news potrebbero aver scatenato l'assalto ai supermercati della città e dell'hinterland. La conferma arriva da qualificate fonti investigative.

L'inchiesta è condotta dal procuratori aggiunti Tiziana Siciliano ed Eugenio Fusco. Nel mirino dei magistrati milanesi è finito in particolare un file audio dove si sente una donna che esorta la popolazione a far scorta di generi alimentari e altri beni di prima necessità, paventando il rischio di una possibile quarantena nel capoluogo lombardo e nei Paesi dell'hinterland. Il reato ipotizzato è quello di "pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico".