Milano: iniziato sciopero, metro a rischio solo fascia serale

Lzp

Milano, 25 ott. (askanews) - E' iniziato alle ore 8,45 lo sciopero generale di 24 ore iniziato ieri sera alle 21 e proclamato da CUB e SGB Si-Cobas, Usi-Cit e Slai Cobas per chiedere, fra l'altro, l'aumento dei salari e delle pensioni, la riduzione dei carichi di lavoro e la cancellazione di Jobs Act e Legge Fornero. A Milano tram e bus saranno garantiti dalle 15 alle 18. Per quanto riguarda le metropolitane, a rischio soltanto la fascia serale, dalle 18 al termine del servizio. Treni a rischio fino alle 21 di questa sera. I mezzi di superficie (in particolare tram: 1, 4, 10, 12, 14 bus: 43, 57) potranno subire deviazioni dalle 9:30 per la manifestazione che attraverserà il centro con partenza alle 9.30 in largo Cairoli, di fronte al Castello Sforzesco. Il percorso del corteo si sviluppa poi lungo viale Gadio, via Legnano, piazzale Lega Lombarda, viale Elvezia, via Douhet, via Melzi D'Eril, corso Sempione, fino all'Arco della Pace.

Criticità anche sul fronte del trasporto ferroviario. Lo fa sapere Trenord in una nota, secondo cui "i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza di Trenord e il servizio Malpensa Express potrebbero subire limitazioni e cancellazioni". Venerdì 25, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, saranno effettuate le corse indicate sul sito di Trenord. Circoleranno autobus sostitutivi. Informazioni sull'andamento della circolazione saranno comunicate su sito e App Trenord e nelle stazioni.

Anche per il trasporto aereo sarà una giornata difficile. Il consiglio è di contattare le compagnie aeree prima di recarsi a Malpensa (Linate riaprirà il 27 ottobre) per informarsi sullo stato del volo e di recarsi in anticipo al check-in.

Possibili disagi anche nelle scuole: allo sciopero aderiscono anche docenti e collaboratori scolastici.