Milano, la Bbc dedica servizio alla riapertura dei Navigli

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 feb. (askanews) - "Speriamo che presto" la città possa avere "di nuovo il suo fiume". Si chiude con queste parole il lungo articolo, intitolato "Milan: Italy's lost city of canals", che l'edizione online della Bbc dedica ai Navigli di Milano e al progetto di riapertura della Cerchia interna. "Londra ha il Tamigi. Parigi, la Senna. Berlino fu costruita intorno alle rive della Sprea. Eppure Milano, una delle città più ricche d'Europa, non ne ha. Quindi, la città doveva crearne uno per se stessa" osserva l'autore, Joey Tyson, riferendosi all'esigenza di avere un fiume.

"Durante le fasi più difficili della pandemia - si legge ancora nell'articolo -, la Darsena e il Naviglio Grande sono stati temporaneamente sgomberati da caffè e bar. In loro assenza, i sentieri del canale sono diventati parchi urbani; luoghi per camminare, correre, andare in bicicletta e sfuggire ai confini di casa. Per questi motivi, è stata presentata una proposta per utilizzare per il progetto parte del Recovery Plan che l'Italia è destinata a ricevere dall'Ue per per il progetto" di riapertura dei canali coperti.