Milano, la Lega dice no al blocco traffico: domani giro in calesse

red-fcz

Milano, 1 feb. (askanews) - Un giro con calesse trainato da un cavallo lungo le vie di Milano. E' l'iniziativa lanciata dall'eurodeputata e consigliera comunale della Lega, Silvia Sardone, dal commissario cittadino Stefano Bolognini e da altri esponenti del Carroccio per protestare contro il blocco totale del traffico deciso dall'amministrazione comunale per domani, domenica 2 febbraio, come misura di contrasto all'inquinamento atmosferico. L'appuntamento è per le 11 in piazzale Loreto all'angolo con corso Buenos Aires.

"La Milano che immagina il sindaco Sala probabilmente è questa: il ritorno al calesse, la decrescita felice, una lotta alle auto senza senso", spiega Silvia Sardone che aggiunge: "Il blocco del traffico è totalmente inutile per contrastare l'inquinamento e rappresenta chiaramente un disagio per i cittadini milanesi. E' incredibile questa scelta del sindaco Sala che intende 'educare' i milanesi con gli strumenti sbagliati. Così facendo penalizza tutti e in particolare chi abita in periferia, gli anziani, coloro che devono visitare i parenti in ospedale. Dovrebbe piuttosto pensare alle caldaie, comprese le molte comunali ancora a gasolio. Non si capisce inoltre perché non sia stato previsto il biglietto gratis dei mezzi pubblici domani".

Dello stesso avviso il commissario cittadino Bolognini: "La Lega si oppone fermamente a questa decisione ingiustificata, costosa e totalmente contraria alle esigenze dei milanesi. E' una scelta senza senso visto che i comuni dell'hinterland non aderiscono. Inoltre rappresenta una microtassa per i milanesi che costerà circa 250 mila euro considerati gli straordinari richiesti alla Polizia Locale. I cittadini sono stufi della propaganda ideologica della sinistra e degli annunci senza risultati del sindaco di Milano".