Milano, Lega: edificio comunale occupato e ridotto a discarica

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 6 lug. (askanews) - Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale milanese della Lega, denuncia lo stato di abbandono di un edificio del Comune di Milano in via Novara 75 che sarebbe dovuto essere ristrutturato per trasformarlo in un centro culturale polivalente di periferia. "Ho svolto un sopralluogo nell'edificio dismesso di via Novara 75, messo a bando dalla giunta Pisapia nel 2014 e in seguito sponsorizzato con una grande campagna di comunicazione per il progetto 'Mare culturale urbano' che avrebbe dovuto portare arte, cultura, musica in un'area abbandonata della città", scrive Sardone in una nota. "Peccato che si tratti dell'ennesimo fallimento della sinistra perché l'immobile si trova in uno stato di fatiscenza esagerata, tra montagne di rifiuti e topi, oltre a essere occupato stabilmente da decine di clandestini e disperati di ogni nazionalità che entrano ed escono agilmente da diversi accessi".

Sardone descrive "una vera e propria favelas". Gli abusivi si sono creati dei mini-appartamenti con letti, tavoli e fornelletti. È palese che Pd e compagni preferiscono lasciare al degrado l'immobile piuttosto che restituirlo alla città, visto che son passati sette anni dai proclami di riqualificazione e nulla si è ancora mosso".

"Il Comune - conclude - è il proprietario dell'area e in quanto tale deve procedere con lo sgombero e con la messa in sicurezza, non ci sono altre scuse. Speriamo che ciò avvenga prima che succeda qualcosa di grave.".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli