Milano, Lega: situazione esplosiva in edifici occupati immigrati

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 mar. (askanews) - "Una rissa a colpi di coltello che poteva finire in tragedia, tre persone ferite, un intero quartiere preoccupato per l'escalation di violenze che si sta consumando in viale Molise negli ultime mesi. Il Comune di Milano intervenga nelle palazzine occupate da immigrati e sbandati prima che sia troppo tardi, faccia mettere in sicurezza gli edifici, blocchi gli accessi e mantenga un presidio costante sulla zona". Così Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale della Lega.

"Questo degrado - prosegue Sardone in una nota - non è accettabile per la nostra città, non può più essere tollerato. Gli sgomberi spot non servono a nulla se non si elimina il problema alla radice, ovvero evitando di mantenere numerosi edifici, anche molto grossi, vuoti e alla mercé dei troppi immigrati accolti a Milano senza la possibilità di garantirgli un futuro. Le responsabilità politiche della sinistra - conclude - sono chiare, in questa come in altre occasioni che puntualmente denunciamo insieme ai cittadini, stanchi ed esasperati, eppure da Palazzo Marino tutto tace. Se per loro tutto ciò è normale, per noi non lo è affatto".