Milano: leghisti minacciati durante presidio al campo nomadi via Negrotto

·1 minuto per la lettura
Milano: leghisti minacciati durante presidio al campo nomadi via Negrotto
Milano: leghisti minacciati durante presidio al campo nomadi via Negrotto

Milano, 20 feb. (Adnkronos) – Al presidio della Lega al campo nomadi di via Negrotto, periferia Nord di Milano, "hanno cercato di aggredirci". Lo denuncia il commissario cittadino del partito, Stefano Bolognini, al termine del sopralluogo di questa mattina.

"Il campo va chiuso, punto", afferma Bolognini, raccontando l'accaduto: "Mentre camminavo all’interno del campo nomadi insieme al capogruppo della Lega nel Municipio 8, Enrico Salerani, e ad alcuni cittadini, almeno una ventina di nomadi ci hanno circondato e ci hanno ripetutamente minacciato. Solo la presenza della polizia, che ringrazio per la professionalità dimostrata, ha evitato il peggio".

Secondo il leghista, questo campo nomadi "è un centro di illegalità e i suoi abitanti vivono in sfregio alle istituzioni e alle leggi: questa situazione di grave degrado è ormai evidente a tutti e la città non può più tollerarla. Il quartiere vive ostaggio dei nomadi e, lo ribadisco, il campo va chiuso. Lunedì – conclude Bolognini – inviterò il sindaco Sala a effettuare un sopralluogo insieme a me per vedere con i suoi occhi la situazione".