Milano, Limonta e Lattuada guidano lista Milano Unita per Comunali

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 lug. (askanews) - Sono l'assessore all'edilizia scolastica Paolo Limonta e l'ex segretario generale di Cgil Lombardia Elena Lattuada a guidare la lista di sinistra Milano Unita per le prossime elezioni comunali, formazione che unisce le sigle Sinistra Italiana, SinistraXMilano, Comitati per Milano e èViva!. La lista con tutti i candidati è stata presentata presso il Ciq di Rogoredo e ha tra i principali punti programmatici l'istituzione di Case della salute accessibili 24ore su 24in ogni quartiere, l'istituzione di un assessorato alla Salute, la proroga del blocco degli sfratti, lo stop al progetto per un nuovo stadio a San Siro e la lotta alla povertà educativa.

"La lista - ha detto Limonta, già stretto collaboratore dell'ex sindaco Giuliano Pisapia - è il frutto di un lavoro cominciato lo scorso anno che ha già dato buoni frutti come la presenza di figli e nipoti di chi ha liberato questa città dai nazifascisti, ci sono le donne e gli uomini che hanno lavorato nelle scuole e nelle università nell'ultimo anno e mezzo vedendo come la pandemia abbia fatto crescere le disuguaglianze, ci sono persone come Elena Lattuada che hanno lavorato sul tema del lavoro, persone che hanno lavorato sulle questioni dei diritti, delle povertà e delle fragilità".

La politica, ha ricordato Lattuada, è l'arte della mediazione, "ma noi saremo fedeli alle nostre idee e l'essere una lista di sinistra significa anche difendere il valore del lavoro buono. Siamo nella coalizione di centrosinistra, sosteniamo la candidatura di Beppe Sala, ma con le nostre opinioni e sensibilità, le nostre priorità cui vogliamo si tenga conto". Alla presentazione ha partecipato anche Sala secondo il quale "tra le liste che mi supportano, se ripenso alle mie parole e ai miei sentimenti, penso che questa lista li interpreti molto bene".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli