Milano, madre e figlia di 2 anni precipitano dall'ottavo piano: probabile tentato omicidio-suicidio

(Getty Images)

Una donna di 43 anni e la figlia di due sono precipitate lunedì pomeriggio dall'ottavo piano nella tromba delle scale di una palazzina in via Regina Margherita, in centro a Milano.

La madre è morta sul colpo, la piccola è stata trasportata all'ospedale Niguarda in condizioni gravissime: ha fratture al bacino, lesioni alla milza e contusioni polmonari. Sulla bambina, in prognosi riservata, i medici stanno facendo tutti accertamenti del caso prima di intervenire chirurgicamente.

Messaggio d’addio sui social

Secondo quanto raccolto dagli investigatori della Questura, che stanno ricostruendo la dinamica dell'accaduto, la donna si sarebbe gettata volontariamente. Ritrovato infatti un messaggio "social" d'addio. A quanto pare la 43enne temeva che le avrebbero tolto la bambina per affidarla ad altri.

Al suo arrivo davanti all'edificio da cui è precipitata morendo sul colpo, si è rivolta alla portinaia chiedendo di un ufficio legale che si trova a piano terra, probabilmente un pretesto per poter entrare. La 43enne infatti non si è diretta verso lo studio ma è salita all'ottavo piano da dove si è gettata con la figlia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

VIDEO - Nadia Toffa e l'appello della mamma a 1 mese dalla sua scomparsa: cos'ha chiesto ai fan