Milano, Maran contro il Mibac: "Bloccati lavori Giardino giusti"

Mch

Milano, 12 feb. (askanews) - Stop ai lavori di riqualificazione del Giardino dei giusti di Milano, il parco che celebra in città i giusti di tutto il mondo che si sono opposti a genocidi e crimini contro l'umanità. L'assessore all'Urbanistica di Palazzo Marino, Pierfrancesco Maran, ha denunciato con un post su Facebook l'arrivo della sospensiva da parte del ministero della Cultura: "Una scelta - ha scritto Maran - che non può essere in alcun modo vissuta come tecnica, ma solo ideologica e frutto della vicinanza del Ministro ad ambienti 5 Stelle contrari al progetto".

Per Maran, "è grave che un Ministro si arroghi il diritto di commissariare Milano per un pugno di voti. A Milano - ha sottolineato - c'è stato un dibattito ampio, favorevoli e contrari, e poi si è deciso. Siamo maturi abbastanza da prendere scelte sulla nostra memoria senza essere commissariati", ha attaccato l'assessore milanese.

La difesa del ministero della Cultura non si è lasciata attendere. In una nota fatta circolare da ambienti del Movimento 5 Stelle di Milano, il Mibac spiega che "il progetto dei lavori di Monte Stella è stato momentaneamente sospeso al solo fine di verificare che le modifiche siano corrispondenti al progetto di vincolo e compatibili con l'attuale assetto previsto dal progetto dell'architetto Bottoni", l'urbanista milanese che ha ideato il Monte Stella. Il ministero riconosce al parco "l'enorme valore culturale perché è il monumento alle sofferenze di Milano durante la guerra. Ecco perché qualsiasi progetto va valutato anche in questa prospettiva, perfettamente in linea con l'idea dell'architetto Bottoni".

L'attenzione adesso è tutta per lunedì prossimo: il 18 febbraio è in programma a Roma una riunione degli organismi tecnici per un esame approfondito del dossier. Ma intanto l'opposizione del Movimento 5 Stelle a Palazzo Marino attacca: "Maran - ha spiegato Gianluca Corrado, leader pentastellato in città - vaneggia di sgarbi istituzionali. Una vergognosa strumentalizzazione di decisioni prese con il solo intento di rispettare le leggi: i lavori del Giardino dei Giusti sono stati sospesi non per un capriccio, ma perché l'iter di apposizione del vincolo sul quartiere Qt8 lo imponeva".