Milano, a Maran il record di preferenze. Dietro Scavuzzo e Sardone

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 ott. (askanews) - E' arrivato a 9166 preferenze Pierfrancesco Maran, il recordman di voti a Milano in questa tornata di amministrative. L'assessore all'Urbanistica della città è uno dei volti più noti della giunta Sala ed era alla guida della lista del Partito democratico: "Wow", il suo commento affidato nella notte ai social. Maran, che era stato in giunta anche con Giuliano Pisapia, ha staccato la vicesindaco Anna Scavuzzo che si è 'fermata' a 4563 voti (sempre nella squadra dem). Terza per numero di preferenze è Silvia Sardone della Lega che ha raccolto 3585 schede ed è la più votata del centrodestra.

A ridosso del podio c'è Matteo Forte che ha messo insieme 2629 voti e ha conquistato l'unico seggio a disposizione di Milano Popolare. Nella top ten delle preferenze ci sono anche Lamberto Bertolè, presidente del Consiglio comunale ed esponente del Pd, che ha raccolto 2586 voti; è seguito da Vittorio Feltri che era il capolista di Fratelli d'Italia e ha ottenuto 2268 voti. Bene anche Gaia Romani, giovanissima esponente del Partito Democratico che entra in consiglio comunale a soli 25 anni con 2201 preferenze.

Oltre la soglia dei duemila voti anche l'ex presidente del Municipio 7 Marco Bestetti (ne ha presi 2065) e il consigliere regionale lombardo Gianluca Comazzi (2051), due dei tre consiglieri eletti da Forza Italia quest'anno. Chiude l'elenco dei primi dieci consiglieri più votati l'assessore alla Mobilità Marco Granelli che ha raccolto 1812 voti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli